“Ho visto Firenze”

E’ stata presentata oggi a Palazzo Medici Riccardi, alla presenza di Antonio Preiti (Direttore dell’Apt di Firenze), nell’ambito del Genio Fiorentino, la guida letteraria “Ho visto Firenze”, che vuole raccontare la città e i suoi monumenti attraverso le descrizioni dei grandi scrittori che hanno soggiornato in riva all’Arno.

Si tratta di una guida letteraria per visitare le bellezze immortali di Firenze, attraverso gli occhi e le emozioni dei suoi visitatori più illustri e le loro impressioni lasciate nei testi. Un modo nuovo e differente per scoprire singoli luoghi e monumenti della città con le parole e le descrizioni degli autori e degli interpreti più significativi dei secoli passati. Una passeggiata ideale dal giardino dei Boboli a Santa Croce e Ponte Vecchio accompagnati da Rainer Maria Rilke, Sigmund Freud, Alexandre Dumas, Percy Bysshe Shelley, Stendhal e tanti altri viaggiatori e letterati.

La pubblicazione, edita dall’APT di Firenze, è illustrata da Giuliano Ferri e si presenta con formato tascabile e con una grafica semplice ed essenziale. La guida è divisa per singolo monumento con i testi più intensi dei grandi viaggiatori degli ultimi due secoli. In edizione bilingue con riferimenti bibliografici puntuali e una breve biografia degli autori, la scelta dei testi che costituiscono la guida è curata da Maurizio Bossi direttore del Centro Romantico del Gabinetto Vieusseux di Firenze.

“Descrivere una città: la bellezza dei suoi monumenti, delle sue vie, delle sue piazze, dei capolavori che ospita è solo apparentemente facile – ha detto Antonio Preiti direttore dell’Apt di Firenze – abbiamo così inventato questa guida molto speciale, fatta di citazioni di personaggi celebri dai loro scritti pubblici e privati che spesso hanno fatto della creatività la loro ragione di vita e che hanno lasciato entrare la bellezza di Firenze nel loro universo”.

 

J.M.

3 risposte a “Ho visto Firenze”

  1. simone scrive:

    Che bella iniziativa..mi ha sempre incuriosito “osservare” la mia città con chi gli occhi di chi fiorentino non é ma nella nostra bella città ha soggiornato..notano e si emozionano per cose che spesso noi diamo per scontato.
    Ciao ciao

  2. swing scrive:

    grazie jacopo per l’informazione e la presentazione.
    sembra davvero una bella guida. anzi, credo proprio che l’andrò a prendere.

  3. firenzeperimmagini scrive:

    Prego Swing (anche se mi fa effetto doverti menzionare per nick… manco 007 agiva così sotto copertura)! Credo che anche io la comprerò: per constatare quanto è cambiata la città negli ultimi due secoli e per lo stesso motivo che ha scritto Simone…anzi, quasi quasi scriverò una riflessione su questo. Mi capita spesso, ma non credo di essere il solo, di passare dal Piazzale Michelangelo ed altri posti stupendi con la stessa indifferenza che avrei camminando per Via Masaccio (non se ne offendano gli eventuali amanti di questa via!), senza rendermi conto delle bellezze che offre quel luogo…

    J.M.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: